Attrezzatura: come scegliere i bastoni

Se pensate che quest’anno sia l’anno giusto per iniziare a giocare a golf, la scelta dei bastoni è essenziale.

Leggendo il libro di Vivien Saunders, Lezioni di Golf, è chiaro che il punto non è comprare un set costoso, ma possedere bastoni che si adattino all’altezza, alla forza ed al gioco della persona. “In teoria, la maggior parte dei giocatori riesce ad usare bastoni di lunghezza standard sebbene l’altezza delle persone vari in modo considerevole. In genere possono usare bastoni standard  gli uomini  tra i 157 ed i 178 cm di altezza, mentre le donne tra i 152 ed i 165 cm. La cosa da ricordare è che se la lunghezza del bastone aumenta, lo shaft diventa più flessibile e la testa sembra più pesante. Se invece il bastone è più corto, lo shaft è più rigido e di conseguenza si percepisce meno la testa. In particolare, i giocatori alti avranno difficoltà con i bastoni troppo corti, specie con i ferri dove la differenza tra un ferro  e l’altro dovrebbe essere di 1,3 cm. Per il giocatore alto basta una differenza di 0,65 cm a partire dal ferro 6, includendo i wedge, per risolvere ogni problema. Importante è anche il corretto lie,  l’angolo compreso tra il suolo e lo shaft del bastone quando il giocatore è sulla palla. Quando si colpisce la palla lo shaft si flette, le mani si alzano e la base del bastone passa piatta sul terreno. Se il giocatore è di corporatura minuta  tiene le mani basse nell’address, per cui la punta è staccata dal suolo, in altre parole il bastone è eccessivamente inclinato, così il tallone tenderà ad affondare nel terreno e la faccia del bastone sarà troppo chiusa. Il colpo risultante sarà un pull o un draw che, in  entrambi i casi, potrebbe anzi aiutare il giocatore a eliminare l’eventuale tendenza a fare slice.

Se il giocatore è alto di statura oppure se quando effettua l’address tiene le mani alte, il tallone potrebbe rimanere troppo staccato dal suolo, e la punta, al contrario, potrebbe affondare. Un errore di questo tipo è grave ed il risultato sarà uno slice. I giocatori alti devono pertanto controllare con attenzione il lie del bastone verificando anche  se sia possibile piegare il collo del bastone con una fonte di calore, nel caso in cui, in un secondo momento, si desideri modificare il lie. Sempre prima dell’acquisto è buona norma controllare che il grip sia dello spessore giusto, tale per cui le dita della mano sinistra sfiorino la base del pollice sinistro sena finirci sotto. Mantenere il grip in buone condizioni è una buona abitudine, lavandolo con acqua tiepida e assicurandosi che sia posizionato nel modo corretto. Le linee sulla parte frontale del grip devono essere allineate alla faccia del bastone. Se i grip sono scadenti è meglio chiedere al vostro maestro di cambiarli. Il grip non ha una sezione circolare, bensì ovale e pertanto, se è storto, si avrà difficoltà a tenere la faccia del bastone dritta e a riportarla nel modo corretto sulla palla. Ricordatevi sempre che un golfista esperto dovrebbe essere capace di prendere un bastone, chiudere gli occhi, far girare il bastone tra le mani e poi impugnarlo correttamente, guidato solo dalla sensazione che gli comunica il grip.”

Maria Grazia Azzaroni